formazione docenti

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA SULL’ EDUCAZIONE E LA CULTURA ALIMENTARE , SENSORIALE E DEL GUSTO

(Soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola con D.M. del 10 Luglio 2009;
Ente adeguato alla Direttiva 170/2016 dal MIUR il 1 Dicembre 2016)

 “CIBO E BENESSERE A SCUOLA”

    

IL TEMA

Capire la complessità dei processi che sono alla base della scelta o del rifiuto di un cibo e fare in modo che questo diventi la base e lo strumento per una scelta consapevole ed equilibrata all’interno di una dieta alimentare. Comprendere le interdipendenze che esistono tra produzione del cibo, distribuzione e sostenibilità ambientale. Imparare attraverso l’alfabetizzazione sensoriale e descrivere organoletticamente un cibo. Riflettere sulle valenze culturali , antropologiche e sociali del cibo anche attraverso l’evoluzione del gusto. Analizzare l’interdipendenza che esiste tra la produzione del cibo , la sostenibilità ambientale, la sua distribuzione e l’equità sociale .

CONTENUTI DEGLI INCONTRI FORMATIVI

 

-Le motivazioni di un progetto di cultura e educazione alimentare, sensoriale e del gusto .

-Gli aspetti culturali e sociali che influenzano e condizionano il rapporto con il cibo oggi.

-La produzione alimentare e  la sostenibilità ambientale .

– L’eredità dell’Expo 2015. La Carta di Milano

-L ’ importanza di un approccio multidisciplinare .

– Le linee guida 2015 per l’educazione alimentare.

-L ’ importanza della famiglia nella definizione delle abitudini alimentari .

-Strategie e tecniche operative di coinvolgimento dei genitori.

– Mangiare a scuola. Problematicità e nuovi percorsi.

– La legge sugli sprechi alimentari 2016.

-Gli obiettivi didattici di un percorso di cultura e di educazione alimentare ,

sensoriale e del gusto.

-I sensi come strumento di conoscenza.

-L ’ uso consapevole dei sensi

-I caratteri costitutivi di un alimento e il rapporto con i sensi.

-Esperienze pratiche

Come si conosce un alimento : aspetto descrittivo , normativo , storico.

-I ferri del mestiere : le schede per registrare le caratteristiche organolettiche degli alimenti.

-Gli  indicatori primari , secondari e i descrittori .

-Esperienze pratiche.

-Progettare un laboratorio di educazione sensoriale , alimentare e del gusto a scuola : condizioni necessarie, metodologie, tecniche operative.

– L’orto scolastico e i laboratori di descrizione degli alimenti come esempi di apprendimento cooperativo .

-Il territorio di riferimento e le sue caratteristiche agro – alimentari.

-I prodotti tipici , tradizionali e di qualità .

– Le filiere corte e la biodiversità

– I modelli alimentari

– la dieta mediterranea patrimonio culturale dell’umanità

-Esperienze pratiche

La Carta del Docente può essere usata per l’iscrizione al presente corso, in quanto il Centro Educazione del Gusto è soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola.

formazione docenti

 

 

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA SULL’ EDUCAZIONE E LA CULTURA ALIMENTARE , SENSORIALE E DEL GUSTO

 

 “IL CIBO COME SFONDO INTEGRATORE PER UNA SCUOLA CHE GENERA BENESSERE”

 

    Anno scolastico 2013-2014

 

IL TEMA

Capire la complessità dei processi che sono alla base della scelta o del rifiuto di un cibo e fare in modo che questo diventi la base e lo strumento per una scelta consapevole ed equilibrata all’interno di una dieta alimentare. Comprendere le interdipendenze che esistono tra produzione del cibo, distribuzione e sostenibilità ambientale. Imparare attraverso l’alfabetizzazione sensoriale e descrivere organoletticamente un cibo. Riflettere sulle valenze culturali , antropologiche e sociali del cibo anche attraverso l’evoluzione del gusto. Analizzare l’interdipendenza che esiste tra la produzione del cibo , la sostenibilità ambientale, la sua distribuzione e l’equità sociale .

  CONTENUTI DEL CORSO ( PRIMO LIVELLO )

 Primo incontro
-Le motivazioni di un progetto di cultura e educazione alimentare, sensoriale e del gusto .
-Gli aspetti culturali e sociali che influenzano e condizionano il rapporto con il cibo oggi.
-La produzione alimentare e  la sostenibilità ambientale .
-L ’ importanza di un approccio multidisciplinare .
-L ’ importanza della famiglia nella definizione delle abitudini alimentari .
-Strategie e tecniche operative di coinvolgimento dei genitori.

Secondo incontro

-Gli obiettivi didattici di un percorso di cultura e di educazione alimentare , sensoriale e del gusto.
-I sensi come strumento di conoscenza.
-L ’ uso consapevole dei sensi
-I caratteri costitutivi di un alimento e il rapporto con i sensi.
-Esperienze pratiche

Terzo incontro
-Come si conosce un alimento : aspetto descrittivo , normativo , storico.
-I ferri del mestiere : le schede per registrare le caratteristiche organolettiche degli alimenti.
-Gli  indicatori primari , secondari e i descrittori .
-Esperienze pratiche.

Quarto incontro

-Progettare un laboratorio di educazione sensoriale , alimentare e del gusto a scuola : condizioni necessarie, metodologie, tecniche operative.
-I laboratori di descrizione degli alimenti come esempio di apprendimento cooperativo .
-Il territorio di riferimento e le sue caratteristiche agro – alimentari.
-I prodotti tipici , tradizionali e di qualità .
-Esperienze pratiche

CONTENUTI DEL CORSO ( SECONDO LIVELLO )

Primo incontro

-Approfondimento di un progetto di cultura e di educazione alimentare , sensoriale e del gusto
-I modelli alimentari .
– La dieta mediterranea  : gli elementi costitutivi  e  loro caratteristiche. -La qualità alimentare.
-Esperienze pratiche.
-Percorso monografico sul miele

Secondo incontro

-L ’ agricoltura biologica – il prodotto biologico.
-L ’ agricoltura convenzionale e biologica a confronto .
-La peculiarità dell’agricoltura biodinamica.
-Percorso monografico sul latte e derivati
Terzo incontro

-La zootecnia convenzionale e biologica a confronto
-La legislazione per le produzioni biologiche.
-La normativa sull’ etichettatura.
-Come si legge un’etichetta.
-Giochi sensoriali e di ordinamento
-Percorso monografico sulla frutta
Quarto incontro

-I cibi transgenici.
-Le piante e gli animali OGM.
-Mangiare a scuola: la “ merenda “ , la mensa scolastica. Problematicità e percorsi possibili.
-Percorsi monografici sul pane e i salumi .

CONTENUTI DEL CORSO ( TERZO LIVELLO )

Primo incontro

-Sviluppi possibili di un percorso di cultura e di educazione sensoriale alimentare e del gusto.
-Confronto e riflessione fra i partecipanti sui progetti realizzati nelle scuole di appartenenza e loro ricaduta .
-Test triangolare – test di confronto a coppie – test sui pregiudizi.
Secondo incontro

-Le filiere corte e le comunità del cibo.
-Percorso monografico sull’acqua
-Laboratorio sul pesce: strategie e tecniche operative finalizzate a promuovere un maggior consumo da parte degli alunni.

Terzo incontro

-Il suolo : conformazione , caratteristiche suo utilizzo.
-Dal seme al frutto: esperienze di realizzazione di orti scolastici finalizzati alla conoscenza e al consumo delle verdure.
-Laboratorio sui prodotti orticoli : strategie e tecniche operative .
Quarto incontro

-La produzione del cibo e l’uso delle risorse non rinnovabili.
-Il problema dei rifiuti e loro smaltimento , il riciclaggio.
-Dal POF al POFT : scuola e extrascuola , percorsi possibili di educazione permanente .
-Confronto conclusivo fra i partecipanti